3 consigli per la cura del tuo filatoio e per la sua manutenzione

3 consigli per la cura del tuo filatoio

L’acquisto di un filatoio nuovo è un investimento. So che davanti alla scelta del tuo primo filatoio potresti essere presa da tanti dubbi a riguardo e immagino che nella tua mente si stiano facendo strada domande come:

Io credo che, se ne hai la possibilità, valga davvero la pena acquistarne uno nuovo e se ti prenderai cura del tuo filatoio, con le dovute precauzioni, sarà un tuo fedele compagno per la vita.

I miei 3 consigli per la cura del tuo filatoio

La cosa più importante che dovrai ricordare, una volta che hai montato e iniziato a utilizzare il tuo filatoio è che, per poter funzionare bene, ogni tanto ha bisogno delle tue cure.

Non ci sono grandi cose da fare, la tua accortezza e il tuo amore saranno già degli ottimi ingredienti di partenza.

I consigli principali che ti posso dare per la cura del tuo filatoio sono:

  • oliarlo con regolarità
  • controllare le viti
  • controllare le corde

Oliarlo con regolarità

Una volta iniziato ad utilizzare e presa dall’entusiasmo delle tue meravigliose creazioni con il tuo filatoio nuovo, potresti dimenticarti di una cosa importante: oltre che di legno, il tuo filatoio è composto anche da parti metalliche che girandosi e muovendosi hanno bisogno, ogni tanto, di un po’ di lubrificazione.

Ogni filatoio è fatto in modo diverso e ogni produttore potrebbe dare indicazioni differenti sulla cura e sulla manutenzione del suo filatoio; in linea generale, quello che puoi fare, è mettere un po’ di olio, in particolare sull’asta della bobina, ogni 8 ore di lavoro.

L’olio, che è spesso fornito dal produttore, è di quello un po’ vischioso, fatto proprio per le parti metalliche; so che forse starai pensando che qualsiasi olio potrebbe andare bene. Anche se saresti tentata di farlo, per sicurezza, non ti consiglio di utilizzare l’olio d’oliva.

Controllare le viti

Potrebbe essere una cosa scontata o, al contrario, potresti non averci pensato affatto.

Il secondo consiglio per la cura del tuo filatoio che mi sento di darti è quello di controllare per bene tutte le viti;

il filatoio è una struttura in movimento e anche le viti potrebbero allentarsi e a lungo andare, dare problemi di stabilità al tuo filatoio.

Quindi, prendi cacciavite e brugole (che dovrebbero esserti arrivate per montare il filatoio) e passale una ad una per controllare che siano tutte salde.

Controllare le corde

Terzo e ultimo consiglio, ma non per importanza, ricordati di controllare anche le corde del tuo filatoio.

A seconda che siano in silicone o in una fibra naturale come cotone o canapa, anche loro potrebbero aver bisogno di una piccola manutenzione.

Le corde in fibra naturale tendono ad allentarsi con il tempo; oppure anche a consumarsi. Per cui, prima di ritrovarti con una corda spezzata mentre stai lavorando al tuo ultimo progetto, guarda che la corda di trasmissione (Drive Band) e quella del freno (Brake Brand) siano intatte.

Questi sono i miei consigli per te, sono i dettagli principali ai quali fare attenzione; spero possano esserti utili per fare in modo che il tuo filatoio possa avere una vita piuttosto lunga. 

E se sei decisa a comprare il tuo filatoio e vuoi un aiuto per imparare a utilizzarlo, il corso Al ritmo della Ruota, è quello che ti accompagna alla scoperta e all’utilizzo del tuo filatoio.